TOP NEWSVENETO

PADOVA : 13milioni di investimenti stanziati dalla Provincia di Padova  per strade, scuole e interventi di manutenzione

Il Consiglio Provinciale è iniziato con il conferimento di una targa, donata ad Angelo Gallio, imprenditore ed ex consigliere, titolare dell’azienda Rotogal di San Pietro in Gù che proprio la scorsa settimana ha festeggiato i 50 anni di attività.

 “Un esempio di ingegno, capacità, – ha detto il vice presidente vicario Vincenzo Gottardo – lungimiranza, determinazione e tanto sacrificio che ha consentito di realizzare, con l’impegno di una vita, nuove opportunità di sviluppo economico, sociale e culturale per il territorio e la comunità padovana. Un encomio da parte di tutto il Consiglio Provinciale ad Angelo Gallio e un rinnovato grazie al suo forte senso civico, che l’ha visto per alcuni anni ricoprire anche la carica di consigliere, da parte di tutta la comunità padovana”.

I lavori sono proseguiti con l’approvazione all’unanimità della delibera di stanziamento di bilancio. Oltre 13milioni destinati a opere viarie, di edilizia scolastica e di manutenzione sul patrimonio in generale.

La variazione di bilancio approvata oggi – ha detto il vice presidente vicario Vincenzo Gottardo, vicepresidente vicario della Provincia di Padova – rappresenta un investimento importante che si riversa nel territorio e che risponde a una serie di necessità in diversi ambiti: viario, di edilizia scolastica e di manutenzione del patrimonio immobiliare. Un’operazione che vuole dimostrare una Provincia attiva che cerca di dare risposte concrete e fattive a tutta la comunità. Lo stanziamento più urgente e significativo riguarda la bretella di Bovolenta, un problema rimasto da tempo irrisolto, ma che ora finalmente trova soluzione e che dimostra una delle priorità di questa Amministrazione. Abbiamo raddoppiato lo stanziamento per i contributi ai Comuni per le infrastrutture viarie, portando l’importo da un milione a due milioni. Quello che vogliamo ribadire è che, nonostante il momento di grandissima complessità, con l’inflazione che erode il potere d’acquisto e aumenta i prezzi per la realizzazione delle opere, continuiamo ad investire quanto possibile sulle infrastrutture, sugli interventi di manutenzione e sulle richieste rappresentate dai Comuni, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza e la viabilità. Anche in termini di Edilizia Scolastica la nostra attenzione è massima, la qualità degli edifici rappresenta un indicatore di quanto una comunità crede e investe nel benessere e nel futuro dei ragazzi e noi ci rimbocchiamo le maniche per realizzare questo obiettivo.

I provvedimenti approvati sono la sintesi di un percorso che conferma una Provincia di Padova presente nel territorio, che rappresenta la spina dorsale del sistema degli Enti Locali e manifesta tutta la sua importanza e strategicità con questi stanziamenti per dare risposte concrete e fattive. Stiamo pianificando anche il potenziamento del piano delle assunzioni, per lavorare con il massimo impegno in tutti questi settori e intervenire in modo incisivo nel territorio”.

 

Per la Viabilità l’impegno è di € 6.440.000 così ripartito:

€ 2.950.000 per la realizzazione della variante nord sulla SP 35 in Comune di Bovolenta (costo complessivo dell’opera € 3.600.000 di cui 2.950.000 a carico della Provincia di Padova)

€ 1.050.000 per lavori di allargamento e sistemazione della SP 10 in Comune di Piazzola sul Brenta;

€ 2.440.000 per adeguamento progetti relativi ad opere di viabilità in corso di realizzazione;

 

E’ stato stanziato inoltre un milione di euro per cofinanziamenti ai Comuni per infrastrutture viarie.

 

Per l’Edilizia Scolastica l’impegno è di € 3.023.443 così ripartito:

€ 830.000 per realizzazione dell’ampliamento della succursale Istituto Alberghiero Pietro d’Abano

€ 800.000 per interventi di adeguamento e miglioramento sismico all’Istituto Meucci – Caro di Cittadella

€ 418.443 per interventi di adeguamento e miglioramento sismico degi istituti Marconi – Bernardi di Padova

€ 975.000 per adeguamento progetti relativi ad opere di edilizia scolastica in corso di realizzazione

 

Per il Patrimonio non scolastico l’impegno è di € 2.380.000 così ripartito:

€ 890.000 per la messa in sicurezza pavimentazione itinerario del Brenta, nei tratti di Curtarolo, Piazzola sul Brenta, San Giorgio in Bosco, Grantorto, Fontaniva, Carmignano

€ 500.000 per realizzazione parcheggi scambiatori sull’itinerario ciclabile fiume Brenta

€ 300.000 per manutenzione straordinaria piste ciclabili

€ 690.000 per opere di manutenzione ordinaria e straordinaria su immobili di proprietà della Provincia di Padova, su piste ciclo-pedonali e itinerari ciclabili.

“Per quanto riguarda la viabilità — afferma Marco Schiesaro, consigliere delegato alla Viabilità — prevediamo investimenti per oltre 6 milioni e 400 mila euro. L’opera più importante è sicuramente la variante nord di Bovolenta, attesa da tempo nel territorio. Si tratta di un’opera che ‘bonificherà’ il centro di Bovolenta dal traffico veicolare, in particolar modo quello pesante. Un’operazione che porteremo avanti anche in altri comuni della nostra provincia: è fondamentale che i centri siano vivibili per i residenti, che siano innanzitutto un luogo di socialità e di aggregazione. Per questo ci impegneremo a trovare per tutto il territorio padovano soluzioni viarie che consentano alternative. Quest’opera parte da lontano ed è l’esito di un confronto approfondito con sindaco e cittadini: è un metodo in cui credo personalmente e che va valorizzato sempre di più. Importante inoltre, la messa in sicurezza dei ponti lungo le provinciali 3, 4, 13, 31, 38, 44, 49 e 70: un impegno che la Provincia ha messo ai vertici della propria azione da tempo, conscia che la sicurezza è la cosa più importante, la prima da garantire ai cittadini padovani e a tutti gli utenti che si trovano a transitare sulla nostra strada”.

 “Abbiamo stanziato le risorse dell’avanzo di amministrazione – ha detto Alessandro Bisato, consigliere delegato all’Edilizia Scolastica – per evitare che tutte le opere in corso si fermino a causa dell’aumento dei prezzi che, come è noto, si aggirano intono al 15 – 20%. Per questo rendiamo disponibili le nostre risorse in modo che le opera possano continuare il loro iter e ci permettano di aprire i cantieri ad inizio del 2023 come da programma. Con quanto stanziato è stato possibile realizzare importanti interventi rivolti non solo alla manutenzione ordinaria e straordinaria, ma ad anticipare esigenze di istituti come l’ampliamento dell’Istituto Alberghiero Pietro d’Abano, l’ampliamento dell’Istituto Einstein di Piove di Sacco e l’adeguamento dei laboratori dell’Istituto Scalcerle di Padova. Stiamo lavorando con il massimo impegno e celerità anche per vedere l’avvio di nuovi cantieri di istituti storici come il Selvatico”.

 

 

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button