TG SALUTETOP NEWSVENETO

Padova: “Li arrestano, ma il giorno dopo sono già fuori. E tornano di nuovo a spacciare.”Parla il Senatore Andrea Ostellari

Li arrestano, ma il giorno dopo sono già fuori. E tornano di nuovo a spacciare. Troppe volte abbiamo sentito questa frase uscire dalla bocca di tanti cittadini. Per questo, insieme alla proposta di legge cosiddetta Droga zero, oggi presentiamo un’altra iniziativa che consentirà di combattere fino in fondo lo spaccio di droga. Lo facciamo dati alla mano: ogni anno in Italia ci sono 30.000 spacciatori che vengono condannati per reati relativi agli articoli 73 e 74 della legge 309/90. Di questi, ben 10.000, cioè un terzo del totale, non scontano neanche un giorno di carcere, né pagano alcuna sanzione pecuniaria. Il motivo è semplice: il giudice riconosce in loro favore il beneficio della sospensione condizionale della pena, come previsto dal nostro codice, che di fatto rende non eseguibili le pene entro i due anni di reclusione. La nostra proposta è di subordinare allo svolgimento di lavori socialmente utili l’accesso alla sospensione condizionale della pena, per chi si macchia di questi reati. Se sei uno spacciatore e vieni condannato, o fai qualcosa per i cittadini, magari sotto la guida del sindaco del Comune in cui hai compiuto il fatto, oppure vai in carcere, senza sconti. Questa proposta, di assoluto buonsenso, ha anche lo scopo di non vanificare l’intensa attività svolta dalle Forze dell’ordine e dai Carabinieri che, quotidianamente, nelle piazze e nelle strade delle nostre città, presidiano il territorio ed effettuano arresti. Anche per loro, come per tanti cittadini, vedere dopo poche ore uno spacciatore che torna delinquere è insopportabile. Con un nuovo parlamento a maggioranza centrodestra e a trazione Lega tutto questo non accadrà più”.

Così il senatore leghista, Andrea Ostellari, presidente della Commissione Giustizia a Palazzo Madama.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button